Analisi costi-benefici della Posta Elettronica Certificata

Contenuti di approfondimento


Per essere contattato al fine di ricevere maggiori informazioni commerciali sui nostri servizi, compila questo form con i tuoi dati. A seguito dell'invio della richiesta potrai accedere al webinar.


 
*
*
*
*
*

Vorrei essere contattato preferibilmente:

Premendo il pulsante dichiaro di aver preso visione dell'Informativa Privacy di Aruba Business S.r.l.
 Security code

* campi obbligatori


Analisi costi-benefici della Posta Elettronica Certificata

 

Abstract:

Analisi costi-benefici della Posta Elettronica Certificata Il primo tassello tecnologico e di processo dell'ecosistema del Digital Trust italiano è rappresentato dalla Posta Elettronica Certificata (PEC). In base agli ultimi dati diffusi da AgID, nel 2019 nel nostro Paese risultavano attive 10,8 milioni di caselle PEC e i messaggi scambiati in un anno sono stati superiori a 2 miliardi e 380 milioni. Ed entro il 2022 si prevedono oltre 15 milioni di caselle attive e più di 3 miliardi di messaggi annuali. Crescono quindi il numero di utenti ed i volumi di traffico con un sempre maggiore e più diffuso utilizzo dello strumento. Lo studio ha stimato in modo quantitativo i benefici diretti per l’intero sistema Paese - cittadini, imprese e istituzioni – dell’efficienza generata dall’uso della PEC in termini di: riduzione degli spostamenti (mobilità frizionale), abbattimento dell’impronta carbonica conseguente alla riduzione di tali spostamenti, eliminazione dei tempi di attesa (ore uomo risparmiate), liberazione degli spazi (m² di archivi non utilizzati).